Pubblica Amministrazione

Professionisti e aziende


Programma

AreaUfficio tecnico, urbanistica ed edilizia
IniziativaCorso
TITOLOLa disciplina edilizia in Emilia-Romagna:
le novità introdotte dalla Legge Regionale n. 12/2017
Sede, dataBologna, 27 settembre 2017
PremessaIl corso esamina i rapporti tra la riforma Madia e la nuova Legge Regionale dell’Emilia-Romagna n. 12/2017, che ha introdotto importanti e rilevanti modifiche alle precedenti Leggi regionali n. 23/2004 e n. 15/2013.
Saranno analizzate sintonie e dissonanze tra la normativa statale e quella regionale ed i possibili profili di applicazione, con particolare riferimento agli istituti più innovativi.
Destinatari• Dirigenti di settore, e loro collaboratori, degli Uffici tecnici di Enti Locali e Regioni.
• Liberi professionisti interessati alla materia.
Programma• Il rapporto tra la riforma Madia (SCIA 1 e SCIA 2, nuova conferenza di servizi) e l’attività edilizia.
• Il processo di semplificazione e l’esigenza di uniformità delle regole.
• Gli obblighi di informazione e la consulenza preliminare da parte della Pubblica Amministrazione.
• La concentrazione dei regimi amministrativi nella legge statale (L. n. 241/1990) e nella legislazione regionale (L.R. 12/2017).
• La SCIA unica e l’acquisizione degli atti di assenso presupposti mediante la conferenza di servizi semplificata.
• La nuova conferenza semplificata e simultanea.
• La conferenza preventiva (art. 4 bis della Legge Regionale n. 15/2013).
• Il ruolo dello Sportello unico.
• La riforma dei titoli e il nuovo ruolo della CILA.
• La nuova disciplina della SCIA e i poteri di intervento ai sensi dell’art. 21 nonies della Legge n. 241/1990.
• Il problema del “falso”.
• La tutela nei confronti di SCIA e CILA; problemi posti dalla concentrazione dei regimi amministrativi e la tutela da parte del “terzo”.
• Le cause di inefficacia dei titoli.
• La proroga e la nuova valutazione preventiva.
• La Segnalazione certificata di conformità edilizia ed agibilità (SCEA).
• La riforma dell’art. 17 della Legge Regionale n. 23/2004 e le innovazioni (anche giurisprudenziali) in materia di autorizzazione paesaggistica in sanatoria.
• Il Regolamento edilizio tipo.
• Le nuove definizioni uniformi nazionali.
• La regolarizzazione del patrimonio edilizio esistente e la nuova “tolleranza costruttiva””.
DocenteFederico Gualandi
Avvocato. Professore a contratto di Diritto Amministrativo presso l’Università di Venezia. Autore di pubblicazioni in materia.
Orari di svolgimentoore 9.00-14.00
Quota di partecipazioneEuro 270,00
Euro 230,00 (per iscrizioni entro 12/09/2017) + IVA se dovuta
Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell'art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
La quota comprende:accesso alla sala, materiale didattico, accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet Maggioli ediliziaurbanistica.it, coffee break
Sconti e promozioniPer le Amministrazioni comunali con popolazione inferiore a 8000 abitanti: € 145 (esente iva)
Agevolazione non cumulabile con lo sconto 10% per abbonati 2017 a "ediliziaurbanistica.it"


Offerta esclusiva 3x2 - Promozione sempre valida
Per partecipanti provenienti da uno stesso Ente/Azienda è prevista la possibilità di una iscrizione gratuita ogni due iscrizioni paganti.


Sconto del 10% per gli abbonati 2017 alla rivista internet “ediliziaurbanistica.it”.
Promozione applicabile esclusivamente sulla quota di € 270.
Promozione non cumulabile con la quota per Comuni con popolazione inferiore a 8000 abitanti.
Sede di svolgimentoHotel Europa - Via C. Boldrini, 11 - Tel. 051/4211348
Sito Internet | Hotels convenzionati
 I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi.
Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG.
Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.
Iscriviti on-line a: La disciplina edilizia in Emilia-Romagna: 
le novità introdotte dalla Legge Regionale n. 12/2017   Stampa il PDF e pre-iscriviti via fax