Pubblica Amministrazione

Professionisti e aziende


Programma

AreaAmbiente, Urbanistica ed Edilizia
IniziativaConvegno
TITOLOLA NUOVA PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA: DAL SOPRALLUOGO ALL'A.P.E.
Le novità introdotte dai decreti del MISE 26 giugno 2015 attuativi della L. 90/2014
Giornata pratico-operativa di approfondimento professionale
Sede, dataModena, 23 settembre 2015
RelatoriLuca Raimondo
architetto libero professionista, si occupa di progettazione, valutazione e certificazione di edifici eco-compatibili e ad elevata efficienza energetica; svolge attività di certificatore energetico in Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna e Valle d’Aosta. E’ docente esterno presso la Facoltà di Architettura 2 del Politecnico di Torino, coordinatore di corsi di formazione professionale e referente territoriale per la rivista AZERO.
ProgrammaParte I - Introduzione alla certificazione energetica
- il nuovo quadro legislativo (L 90/14 e decreti attuativi) e il quadro normativo di riferimento
- gli obblighi relativi alla redazione dell’ACE / APE
- i metodi di calcolo e la scelta del software

Parte II – Il calcolo della prestazione energetica: aggiornamento alle norme UNI/TS 11300:2014
- il bilancio energetico dell’edificio
- l’architettura della nuova norma UNI e la sua applicazione
- approfondimenti di calcolo in merito a:
• la caratterizzazione termica dei componenti opachi e trasparenti, gli apporti solari e la capacità termica
• i ponti termici
• gli ambienti non riscaldati e le serre solari
• le strutture controterra
• la ventilazione
• il rendimento dei sottosistemi impiantistici (con particolare attenzione ai generatori di calore a combustione e alle pompe di calore)
• contributi da Fonti di Energia Rinnovabili (Solare Termico e PV)
- la compilazione dei dati di input su software: esempi di videate in relazione al metodo di calcolo

Parte III - Il sopralluogo e la conoscenza del sistema edificio impianto, modalità operative per:
- saper riconoscere i componenti di involucro opachi e trasparenti, con riferimento ad abachi e banche dati
- saper riconoscere i sottosistemi impiantistici (emissione, distribuzione, regolazione e generazione)
- l’analisi di tipo strumentale: la termografia e la misura in opera della trasmittanza termica
- esempi di calcolo per edifici dotati di impianto autonomo, impianto centralizzato e collegati alla rete del
teleriscaldamento.

Quesiti dei partecipanti
ObiettiviLa redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica di un edificio è oggi diventata una pratica professionale ormai diffusa ma che richiede un continuo aggiornamento: nell’ottobre 2014 sono state pubblicate le nuove norme tecniche UNI/TS 11300 Parte 1 e Parte 2 che comportato numerose modifiche al calcolo del fabbisogno di energia per la climatizzazione estiva e invernale, ed il 1 ottobre 2015 saranno operativi i decreti attuativi della L90/14, di imminente pubblicazione, che contemplano le nuove Linee Guida Nazionali sulla Certificazione Energetica.

Il corso si propone come un’occasione di confronto tra professionisti, al fine di comprendere lo svolgimento dell’intero iter di certificazione energetica e di valutazione delle prestazioni energetiche degli edifici: a partire dalle operazioni di sopralluogo e rilievo delle caratteristiche del sistema edificio-impianto, al rilascio dell’attestato, contenente l’indicazione degli interventi di riqualificazione energetica.

In aula sarà analizzato il nuovo quadro legislativo, e descritto il metodo di calcolo ai sensi delle norme UNI/TS 11300:2014; adottando un taglio pratico-professionale, infatti, si intende fornire all’utente le nozioni di base per comprendere la normativa tecnica come strumento di supporto per l’attività del certificatore, comprenderne il livello di dettaglio per gli edifici nuovi ed esistenti, e controllare il processo di calcolo attraverso la consapevolezza dei dati che vengono inputati e restituiti dal software.

Mediante la strumentazione che sarà portata in aula, verrà simulata una visura termografica e una misura della trasmittanza termica in opera.
Orari di svolgimento9.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00
Registrazione partecipanti 08.30
Quota di partecipazioneEuro 89,00 (+ IVA se dovuta)
Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell'art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
La quota comprende:- accesso all’aula lavori
- invio del materiale didattico in formato elettronico
Sede di svolgimentoSala conferenze 'Giacomo Ulivi' Istituto Storico Modena - Viale Ciro Menotti 137
Modalità di iscrizione e partecipazione

L’iscrizione del convegno dovrà essere accompagnata dalla copia della determina/mandato o dal documento attestante il versamento dell'intera quota. Qualora l'annullamento dell'iscrizione venga comunicato a meno di 7 giorni dall’evento, verrà trattenuta l'intera quota di partecipazione.
È sempre possibile la sostituzione del nominativo di uno o più iscritti.
La segreteria apre mezz’ora prima dell’inizio del convegno e rimane a disposizione dei partecipanti per tutta la sua durata.
In relazione al numero delle adesioni, la Direzione potrà spostare ad altra data lo svolgimento delle iniziative.
Essa, inoltre, si riserva in ogni momento e senza preavviso, di apportare modifiche al contenuto dei convegni ed alla composizione del corpo docente. La Direzione rilascerà ai partecipanti un attestato di frequenza, che potrà costituire valido titolo di qualificazione professionale.
Per maggiori informazioni contattare la segreteria (tel 0541/628784).

 I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi.
Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG.
Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell'AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

(Non è più possibile iscriversi, consigliamo di verificare se è già stata fissata un'altra data o di farne richiesta alla segreteria)